de fr it

OttoBrechbühl

9.7.1889 Saignelégier, 12.3.1984 Berna, di Lauperswil. Figlio di Johannes e di Anna Rosina Christen. Leonie Hildegard Schneider. Studiò architettura alla scuola tecnica superiore di Bienne. A partire dal 1910 collaborò a Berlino con Otto Rudolf Salvisberg, con il quale fondò nel 1922 lo studio di architettura Salvisberg & Brechbühl a Berna. Fra i primi rappresentanti del Movimento moderno in Svizzera, si specializzò nella costruzione di ospedali. In collaborazione con Salvisberg realizzò edifici a Berna (ospedale Lory, 1926-29; asilo nido e casa per madri di Elfenau, 1928-30; ist. univ. di scienze naturali sulla Balzerstrasse, 1929-31; edificio della SUVA, 1930-31), a Saint-Imier (sala com., 1949-52) e Porrentruy (edifici ospedalieri nel 1934). Dal 1958 lavorò in collaborazione con Jakob Itten, dando allo studio il nuovo nome di Brechbühl und Itten (oggi Itten + Brechbühl AG). B. e Itten realizzarono diversi progetti per l'ampliamento di ospedali a Berna, Glarona, La Chaux-de-Fonds, Briga e Sion.

Riferimenti bibliografici

  • AKL, 14, 47
  • Architektenlex., 293
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 9.7.1889 ✝︎ 12.3.1984

Suggerimento di citazione

Junod, Barbara: "Brechbühl, Otto", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 19.08.2004(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/027317/2004-08-19/, consultato il 25.01.2021.