de fr it

EduardNeuenschwander

6.5.1924 Zurigo,1.10.2013 Gockhausen, rif., di Höfen e Zurigo. Figlio di Eduard, editore. 1) (1951) Claudia Naef; 2) (1994) Maria Menchu Asuncion. A Zurigo studiò biologia e storia all'Univ. (1945), poi architettura al Politecnico fed. (1946-49). Dopo aver lavorato con Alvar Aalto dal 1949 al 1952, nel 1953 aprì un proprio studio di architettura a Zurigo, cui nel 1964 affiancò un atelier a Gockhausen. Dal 1952 si occupò di standardizzazione edilizia e prefabbricati, dalla fine del decennio 1960-70 di parchi e architettura paesaggistica; nel 1975 fondò l'Ist. di progettazione ambientale. Tra le sue principali realizzazioni figurano i grandi complessi edilizi di Niederuster e Schlieren (1973-75), la scuola cant. di Rämibühl (1966-70) e il restauro della dimora medievale al Rindermarkt 7 a Zurigo (1995), che gli valse il premio Europa Nostra e quello dell'Heimatschutz zurighese.

Riferimenti bibliografici

  • in collaborazione con C. Neuenschwander, Finnische Bauten, 1954
  • Niemandsland, 1988
  • Architektenlex., 399
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 6.5.1924 ✝︎ 1.10.2013

Suggerimento di citazione

Böcker, Dagmar: "Neuenschwander, Eduard", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 28.11.2013(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/027393/2013-11-28/, consultato il 30.10.2020.