de fr it

GretReinhard

28.7.1917 (Margreth Ida) Oberwinterthur (oggi. com Winterthur), 7.3.2002 Berna, rif., di Zurigo, poi di Sumiswald (per matrimonio). Figlia di Ernst Müller, chimico, e di Lina Schneider. Hans R. (->). Dopo il diploma di architetto (1941) del Politecnico fed. di Zurigo (allieva di Otto Rudolf Salvisberg), svolse un periodo di pratica presso Hans Scheibler a Winterthur. Nel 1942 R. e suo marito aprirono uno studio di architettura a Berna. Tra le loro opere più importanti figurano cooperative abitative (Bethlehemacker a Bümpliz, 1943-47), case unifam. (chalet Gädeli, 1952), edifici amministrativi (direzione generale delle dogane, 1951-53) e scolastici. In collaborazione con altri architetti progettarono i nuovi complessi residenziali (e i loro ampliamenti) costruiti nella zona occidentale di Berna (Tscharnergut, 1958-65; Gäbelbach, 1965-70). R. realizzò inoltre prototipi di mobili, lampade e tessili e collaborò alla SAFFA del 1958. Membro della SIA, fu la prima donna a entrare a far parte della Federazione architetti sviz. (1954).

Riferimenti bibliografici

  • E. Lang Jakob, Les premières femmes architectes de Suisse, 1992, 649-656
  • Architektenlex., 440 sg.
  • E. Lang Jakob, «Die Architektin G. Reinhard», in Wohnort Grossüberbauung, a cura di E. Bäschlin, 2004, 43 sg.
  • H. Ineichen (a cura di), Hans + G. Reinhard, 2009
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 28.7.1917 ✝︎ 7.3.2002