de fr it

Otto RudolfSalvisberg

Ritratto dell'architetto, 1930 ca. (ETH-Bibliothek Zürich, Bildarchiv).
Ritratto dell'architetto, 1930 ca. (ETH-Bibliothek Zürich, Bildarchiv).

19.10.1882 Köniz, 23.12.1940 Arosa, rif., di Mühleberg. Figlio di Rudolf, agricoltore e gestore di un mulino, e di Elise Maurer. Nipote di Friedrich (->). (1912) Emma Marie Roloff, figlia di Friedrich. Dopo un apprendistato di disegnatore edile alla scuola tecnica superiore di Bienne (diploma nel 1904), studiò con Friedrich von Thiersch a Monaco di Baviera. Collaboratore nello studio di architettura Curjel & Moser a Karlsruhe (1905-08), fu in seguito attivo presso diversi architetti a Berlino, dove aprì un proprio studio nel 1914. A Berlino lavorò con Otto Brechbühl (dal 1910), con cui realizzò numerose zone residenziali, e con Hugo Häring e Bruno Taut per l'edificazione del complesso Onkel Toms Hütte della soc. GEHAG nel quartiere di Zehlendorf (1926-28). Insieme a Brechbühl aprì uno studio di architettura a Berna, che vinse il primo premio nel concorso per l'ospedale Lory (1926-29) e progettò opere di riferimento nel campo della moderna architettura ospedaliera. A Berna realizzò inoltre l'asilo nido di Elfenau (1929-30) e diversi ist. univ. (1928-31). Nel 1929 fu preferito ad Hans Schmidt, esponente dell'avanguardia, quale successore di Karl Coelestin Moser al Politecnico fed. di Zurigo. Applicò i principi del funzionalismo nella costruzione di un corpo aule, del laboratorio di ingegneria meccanica e dell'edificio caldaia del Politecnico fed. di Zurigo (1930-35). A Basilea realizzò l'edificio di culto della Prima Chiesa del Cristo scientista e, dal 1935, stabili amministrativi e produttivi per la Hoffmann-La Roche, che gli commissionò anche stabilimenti a Welwyn (presso Londra) e Milano. La sua ultima opera, il Bleicherhof a Zurigo (1939-40), è caratterizzata da una facciata modulare, divenuta un modello per l'architettura commerciale del dopoguerra. S. è considerato un esponente di spicco dell'architettura moderna sviz. di orientamento moderato.

Riferimenti bibliografici

  • Grundlagen der Gestaltung im Krankenhaus, 1934
  • Fondo presso ETH-GTA
  • AA. VV., O. R. Salvisberg: : die andere Moderne, 19952 (con bibl. ed elenco delle op.)
  • A. L. Bieri, Robert Spreng und seine Fotodokumentation zu O. R. Salvisbergs Verwaltungsgebäude der F. Hoffmann-La Roche AG, Basel, 2001
  • A. L. Bieri, O. R. Salvisberg und der Wohngarten der 20er Jahre, 20043
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 19.10.1882 ✝︎ 23.12.1940