de fr it

PeterSchaefer

1.4.1928 Rapperswil (SG), 24.9.2009, di Ettiswil. Figlio di Viktor Schaefer, architetto indipendente, e di Severina Rosa nata Quadroni. Celibe. Peter Schaefer studiò architettura al Politecnico federale di Zurigo, diplomandosi presso Hans Hofmann (1952). Già nel 1950 rilevò lo studio paterno; nel 1975 si associò a Robert Rüegg. Il suo linguaggio formale, improntato alla modernità, si caratterizza per il tetto piano e la costruzione in calcestruzzo, che si ritrovano nei suoi edifici industriali, amministrativi, scolastici e abitativi. Creò un complesso con vari edifici adibiti a fabbrica, uffici e abitazioni (1956-1987) per l'azienda Ebnöther di Sempach, dedita alla produzione di colle. In molte sue costruzioni integrò opere plastiche di due scultori suoi amici, Angelika e Josef Nauer. Fu membro della Società svizzera degli ingegneri e degli architetti (SIA).

Riferimenti bibliografici

  • Tropeano, Ruggero: «Schaefer, Peter», in: Architektenlexikon der Schweiz. 19./20. Jahrhundert, 1998, pp. 476-477.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Peter Schäfer
Dati biografici ∗︎ 1.4.1928 ✝︎ 24.11.2009

Suggerimento di citazione

Thomas Freivogel: "Schaefer, Peter", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 16.01.2023(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/027416/2023-01-16/, consultato il 18.04.2024.