de fr it

PierreZoelly

11.2.1923 Zurigo, 30.12.2003 Uerikon (com. Stäfa), rif., di Zurigo. Figlio di Alfred, ingegnere meccanico, e di Madeleine Fatio. (1953) Marthe Andrée de Vallière. Si diplomò come architetto al Politecnico fed. di Zurigo (1946), conseguendo il Master of Architecture al Carnegie Institute of Technology di Pittsburgh (Pennsylvania, 1951). Trasferitosi a Columbus (Ohio), aprì uno studio (1946-50) e fu professore associato dell'Ohio State University (1952-60). Tornato in Svizzera, aprì uno studio a Zurigo (1961) e poi a Uerikon (dal 1996) e insegnò come professore invitato presso Politecnici e Univ. sviz. e statunitensi. Tra i progetti di maggior rilievo figurano il Museo intern. dell'orologeria a La Chaux-de-Fonds (con Georges-Jacques Haefeli, 1972-74; premio d'architettura Beton) e il Museo intern. della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa a Ginevra (con Haefeli e Michel Girardet, 1986-88), esempi di architettura sotterranea.

Riferimenti bibliografici

  • Elemente einer Architektursprache, 1998 (intr. di M. Botta)
  • Architektenlex., 582
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Pierre Zölly
Dati biografici ∗︎ 11.2.1923 ✝︎ 30.12.2003

Suggerimento di citazione

Giannò Talamona, Vanessa: "Zoelly, Pierre", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 03.03.2014. Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/027444/2014-03-03/, consultato il 03.12.2020.