de fr it

EdmondBille

Manifesto per un'esposizione retrospettiva nel 1978 (Museum für Gestaltung Zürich, Plakatsammlung, Zürcher Hochschule der Künste).
Manifesto per un'esposizione retrospettiva nel 1978 (Museum für Gestaltung Zürich, Plakatsammlung, Zürcher Hochschule der Künste).

24.1.1878 Valangin, 8.3.1959 Sierre, rif., di Boudevilliers. Figlio di Ernest, direttore scolastico. 1) Elisa Mayor, figlia di Ernest, commerciante; 2) Catherine Tapparel, figlia di Pierre-Joseph, agricoltore. Studiò alla scuola di belle arti a Ginevra e alla scuola nazionale di arti decorative a Parigi, dove frequentò anche l'Acc. Julian. Si stabilì a Sierre dal 1904. Fu pittore di genere, paesaggista, incisore, cartellonista, illustratore (libri di Charles Ferdinand Ramuz e Gonzague de Reynold) e decoratore di vetrate (vetrate e decorazioni monumentali a Sierre, Martigny, Fully, Chamoson, Saint-Maurice, Losanna, Saint-Blaise). Partecipò alla vita politica vallesana, dapprima nelle file radicali e poi in quelle socialiste. Scrittore, giornalista e critico d'arte (talvolta con lo pseudonimo di Pierre Bertol), prese parte al dibattito sul pacifismo, segnatamente sulla rivista L'Arbalète, e si occupò di arte sviz., di modernismo, e di arte decorativa e religiosa. Fece parte del comitato di direzione di L'Œuvre (1923-36) e della commissione fed. delle arti applicate (1925-36).

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso AEV
  • B. Wyder, E. Bille, cat. mostra Martigny, 1979
  • P. Ruedin, E. Bille, mem. lic. Losanna, 1991
  • M. Hiroz-Farquet, E. Bille, mem. lic. Friburgo, 1997
  • DBAS, 111 sg.
  • C.-A. Künzi, E. Bille, mem. lic. Neuchâtel, 2001
Link
Altri link
SIKART
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 24.1.1878 ✝︎ 8.3.1959