de fr it

Henri vanMuyden

3.9.1860 Ginevra, 20.2.1936 Ginevra, rif., di Founex e Ginevra. Figlio di Alfred (->). Fratello di Evert (->). Nipote di Etienne Duval. (1895) Suzanne Baron, figlia di Jacques. Dopo un periodo di pratica in una banca a Liverpool, studiò all'Acc. Julian a Parigi. Fu allievo di Barthélemy Menn a Ginevra e di Jean-Paul Laurens a Parigi. Tornato in Svizzera, si specializzò nella pittura di genere, contribuì alla realizzazione dell'opera Panorama delle Alpi sviz. di Eugène Burnand, Auguste Baud-Bovy e Francis Furet e si avvicinò ai pittori della scuola di Savièse. Insignito del primo premio del concorso Alexandre Calame a Ginevra nel 1893, collaborò con diversi periodici satirici, fra cui Le Papillon e Der Nebelspalter, talvolta con lo pseudonimo Pencil o Pastorella. Realizzò pure un teatro di ombre cinesi per l'Esposizione nazionale del 1896.

Riferimenti bibliografici

  • Exposition posthume d'œuvres du peintre H. Van Muyden, 1860-1936, cat. mostra Ginevra, 1936
  • DBAS, 773
Link
Controllo di autorità
GND
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 3.9.1860 ✝︎ 20.2.1936