de fr it

MaxNeuenschwander

30.8.1930 Oberdiessbach, 9.2.2021 Berna, riformato, di Höfen. Figlio di Paul Neuenschwander, studioso di scienze politiche e agricoltore, e di Johanna nata von Mühlenen. Beatrice Hess. Dopo il liceo (1945-1949) e studi di diritto (1949-1956) a Berna, Max Neuenschwander conseguì il brevetto bernese di avvocato (1956) e fu cancelliere presso il tribunale cantonale di Berna (1956-1960). Funzionario dell'Ufficio federale aeronautico (poi Ufficio federale per l'aviazione civile, Ufac) dal 1960, fu vicedirettore della Divisione del traffico aereo e direttore dell'Ufac dal 1987 al 1992. Durante il suo mandato fu promossa una revisione della legge federale sulla navigazione aerea e furono conclusi accordi bilaterali con l'estero sul traffico aereo. Contribuì alla fondazione del movimento liberale di sinistra Giovane Berna (1955), sostenne misure per la protezione dell'ambiente riguardanti anche l'aviazione civile e rappresentò la Svizzera nella Commissione europea dell'aviazione civile. Fu inoltre presidente (1988-1994) del consiglio di amministrazione della società per il controllo del traffico aereo Swisscontrol.

Riferimenti bibliografici

  • Der Bund, 25.2.1992.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 30.8.1930 ✝︎ 9.2.2021

Suggerimento di citazione

Brian Scherer, Sarah: "Neuenschwander, Max", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 25.10.2021(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/027572/2021-10-25/, consultato il 27.01.2022.