de fr it

DanielHeintzil Giovane

22.8.1574 Berna, 13.2.1633 Berna, rif., di Berna. Figlio di Daniel (->). Fratello di Joseph (->). (1598) Anna Jung, di Berna. Trascorse la gioventù a Basilea e svolse un apprendistato secondo le regole della confraternita degli scalpellini ted., probabilmente presso la bottega bernese in cui lavorava il padre. In seguito fece il garzone itinerante, in particolare a Strasburgo (1596). Nel 1597 succedette al padre quale capomastro della città di Berna e divenne membro della corporazione della Scimmia, di cui divenne tesoriere (1609). Fu membro del Gran Consiglio (1604). Nel 1602 fu nobilitato dall'imperatore Rodolfo II. Lo stesso anno cedette la carica di capomastro cittadino a Hans Thüring e assunse la direzione dei lavori della collegiata; dal 1612 al 1633 ricoprì entrambe le cariche. Eccellente scultore manierista, ebbe un influsso notevole sull'architettura pubblica bernese della prima metà del XVII sec., in particolare attraverso i castelli balivali di Aarberg, Büren an der Aare e Landshut, e i lavori eseguiti all'arsenale di Berna. Il coro e la volta del coro della collegiata di S. Nicola a Friburgo vennero eseguiti in base ai suoi progetti.

Riferimenti bibliografici

  • J. Strübin Rindisbacher, D. Heintz, 2002
Link
Altri link
SIKART
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ≈︎ 22.8.1574 ❒︎ 13.2.1633