de fr it

StefanoConsiglio

1642? Arogno, catt., di Arogno. La storiografia locale, a partire da Gian Alfonso Oldelli, lo ha definito quale importante pittore attivo in diverse città it. e gli ha attribuito le quattro tele con gli Evangelisti nel coro della chiesa parrocchiale di S. Stefano di Arogno, copie di celebri opere del Guercino. La paternità dei quadri e il profilo artistico del pittore sono tuttavia ancora da chiarire. Stando al testamento del padre, rogato il 30.7.1665, l'artista sarebbe stato obbligato a eseguire nella stessa chiesa un quadro per l'altare della Madonna del Rosario: anche questa attribuzione non è però ancora stata vagliata criticamente.

Riferimenti bibliografici

  • L. Brentani, Antichi maestri d'arte e di scuola delle terre ticinesi, 6, 1957, 17 sg., 37 sg.
  • L. Damiani Cabrini, «Il contesto ticinese», in Pier Francesco Mola, cat. mostra Lugano, 1989, 338-340