de fr it

PietroLombardo

ca. 1435 Carona, nella primavera del 1515 a Venezia, catt., di Carona. Figlio di Martino da Carona, tagliapietre, forse appartenente alla fam. Solari (da cui l'attribuzione del cognome Solari nella storiografia). Attestato a Padova dal 1464, fu in seguito attivo come architetto e scultore principalmente a Venezia (cit. dal 1474) e nell'entroterra veneto, dove rinnovò il linguaggio artistico locale in senso pienamente rinascimentale. Insieme alla sua fiorente bottega, in cui operarono anche i figli Tullio e Antonio, realizzò gli importanti monumenti funerari ai dogi Pasquale Malipiero (1462), Niccolò Marcello (1474) e Pietro Mocenigo (1476) ai SS. Giovanni e Paolo a Venezia, e di Dante Alighieri (1483) a Ravenna. A Venezia, progettò la chiesa di S. Maria dei Miracoli (1481-89) e partecipò alla ricostruzione della Scuola di S. Marco. Nel 1502 gli fu commissionata la ricostruzione del duomo di Cividale del Friuli.

Riferimenti bibliografici

  • R. Liebermann, Renaissance Architecture in Venice, 1450-1550, 1982, 383
  • DBI, 65, 519-528
  • A. Guerra et al. (a cura di), I Lombardo, 2006
Link
Altri link
SIKART
Controllo di autorità
GND
VIAF