de fr it

AlfredBlailé

27.2.1878 Ginevra, 14.2.1967 Neuchâtel, rif., di Ginevra. Figlio di Adolphe, caffettiere. (1902) Mathilde Piguet. Seguì un tirocinio di pittore su smalto, poi di scenografo teatrale a Ginevra e Zurigo. Frequentò la scuola di disegno di Ginevra, dove fu allievo di Pierre Pignolat (1893-94), e la scuola di belle arti a Parigi da Frank Bail (1900-01). Nel 1903 si stabilì a Neuchâtel, dove nel 1912 aprì una scuola d'arte privata con Théodore Delachaux. Dipinse soprattutto paesaggi e nature morte, ma anche ritratti e composizioni di figura ad olio, acquerello e pastello, nonché pitture murali. Lavorò pure come restauratore e decoratore. Dal 1921 fu membro del comitato della Soc. pittori, scultori e architetti sviz., di cui fu pres. dal 1931 al 1941. Fu inoltre membro (1933-50) e pres. (1948-50) della commissione fed. delle belle arti.

Riferimenti bibliografici

  • Rétrospective des œuvres de A. Blailé, cat. mostra Neuchâtel, 1958
  • KLS, 1, 97
  • L'art neuchâtelois, 1992
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 27.2.1878 ✝︎ 14.2.1967

Suggerimento di citazione

Caviezel-Rüegg, Zita: "Blailé, Alfred", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 04.11.2002(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/027695/2002-11-04/, consultato il 16.04.2021.