de fr it

AlexisForel

5.5.1852 Lully (VD), 25.12.1922 Morges, rif., di Cully, Morges e Lonay. Figlio di Jaques-Armand, chimico e agronomo, e di Mary Fournat de Brezenaud. Emmeline nata F., pastellista, figlia di Marc Charles Edouard, possidente e colonnello. Conseguì il diploma d'ingegnere chimico nel 1873 a Losanna. Lavorò a Basilea, poi soggiornò a Parigi. Dal 1881 si dedicò all'acquaforte (vedute della Bretagna, di Parigi e Losanna), esponendo al Salone di Parigi (1882-90). Nel 1887, per motivi di salute, dovette abbandonare l'incisione. Costituì delle importanti collezioni di mobili, tappezzerie, porcellane e incisioni del XV-XIX sec. e fu autore di saggi sul patrimonio architettonico. Il volume Voyage au pays des sculpteurs romans (1913), illustrato da sua moglie, fu premiato dall'Académie française. Nel 1911 fu tra i membri fondatori della Soc. per il Museo romando. Legò le sue collezioni alla Société du Vieux-Morges, istituita nel 1915, insieme a una casa dove nel 1920 fu inaugurato il museo che dal 1943 porta il suo nome.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso Museo Alexis Forel, Morges, e Gabinetto cant. delle stampe, Vevey
  • La Patrie suisse, n. 698, 1920, 151-154
  • N. Toedtli, Le Musée A. Forel, mem. lic. Losanna, 1998
  • A. Forel, graveur et collectionneur, cat. mostra Morges e Vevey, 2003
Link
Altri link
SIKART
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 5.5.1852 ✝︎ 25.12.1922