de fr it

PeterMeyer

14.12.1894 Monaco, 12.11.1984 Winterthur, rif., di Basilea. Figlio di Carl Theodor (->). (1927) Luise Strasser, attiva nel campo delle arti applicate. Dopo il liceo classico studiò architettura al Politecnico di Monaco, diplomandosi nel 1918. Collaboratore della Schweizerische Bauzeitung (1922-29), fu poi redattore (1930-42) della principale rivista sviz. di architettura e arte, Das Werk. Dal 1935 libero docente di sistematica ed estetica dell'architettura moderna al Politecnico fed. di Zurigo, nel 1941 ottenne il dottorato all'Univ. di Zurigo, dove nel 1944 conseguì l'abilitazione con uno studio dedicato agli ornamenti altomedievali. Fu professore straordinario (1951-62) e onorario (1962-64) al Politecnico di Zurigo nonché professore titolare (dal 1953), straordinario (1956-65) e onorario (1965) all'Univ. di Zurigo. La sua opera principale, Formenlehre des Mittelalters, rimase inedita; tra le sue pubblicazioni, riveste particolare rilievo la Europäische Kunstgeschichte, uscita in due volumi nel 1947-48 e riedita più volte. Fu uno dei più importanti critici di architettura e storici dell'arte attivi nell'ambito della divulgazione.

Riferimenti bibliografici

  • P. M.: Aufsätze von P. Meyer, 1921-1974, a cura di H. J. Wörner, 1984
  • Doc. presso Biblioteca dell'abbazia di San Gallo, ETH-BIB, ETH-GTA, ZBZ
  • K. Medici-Mall, Im Durcheinandertal der Stile, 1998
Link
Altri link
fotoCH
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 14.12.1894 ✝︎ 12.11.1984

Suggerimento di citazione

Medici-Mall, Katharina: "Meyer, Peter", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 18.06.2008(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/027748/2008-06-18/, consultato il 24.11.2020.