de fr it

FritzNathan

30.6.1895 Monaco, 28.2.1972 Zurigo, cittadino ted., dal 1948 di San Gallo, dal 1967 di Zollikon. Figlio di Alexander, commerciante, e di Irene Helbing. 1) (1922) Wilhelmine Erika Heino; 2) (1955) Ilse Gabriele Nast-Kolb. Dopo aver conseguito il dottorato in medicina (1922), si associò al fratellastro Otto H. N. mercante d'arte a Monaco. Dal 1928 al 1965 fu consulente di Oskar Reinhart. Nel 1936 emigrò a San Gallo. Ritenuto in Svizzera il migliore conoscitore della pittura franc. e ted. del XIX sec., già nel 1937 fu chiamato a far parte dell'Ass. del commercio d'arte della Svizzera, della quale fu vicepres. (1953-63) e socio onorario (dal 1963). Durante la seconda guerra mondiale, aiutò le vittime delle persecuzioni a trasferire i loro beni in Svizzera; il suo ruolo fu in seguito parzialmente messo in discussione. Dal 1951 fu attivo a Zurigo.

Riferimenti bibliografici

  • Erinnerungen aus meinem Leben, 1965
  • Dr. F. Nathan und Dr. Peter Nathan 1922-1972, 1972
  • Pubbl. CIE, 1
  • Die Kunst des Handelns, cat. mostra Tubinga, 2005
  • J. Krummenacher, Flüchtiges Glück, 2005
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 30.6.1895 ✝︎ 28.2.1972

Suggerimento di citazione

Eggimann Gerber, Elisabeth: "Nathan, Fritz", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 08.07.2009(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/027754/2009-07-08/, consultato il 22.10.2020.