de fr it

GiovanniDe Rosis

1538 nella diocesi di Como, forse nella regione di Lugano, 22.1.1610 Roma, catt. Nel 1556 entrò nell'ordine dei gesuiti; nel 1560 si trasferì a Roma. Nel 1565 fu ordinato sacerdote e collaborò alla sistemazione del collegio Romano, sotto la direzione di Giovanni Tristano; nello stesso anno si trasferì nel collegio di Nola (I). Dal 1566 al 1575 diresse nel regno di Napoli l'edificazione delle chiese del Gesù di Nola e Lecce, nonché dei collegi di Napoli e Catanzaro. Dopo la morte di Tristano (1575), divenuto architetto ufficiale dell'ordine, portò a compimento la chiesa e la casa professa del Gesù a Roma. Architetto barocco, consigliere tecnico dei generali dell'ordine e di diversi padri provinciali, partecipò durante 35 anni alla costruzione di numerosi edifici sacri nella provincia romana e nell'Italia centrale, in particolare a Sezze, Recanati, Potenza Picena, Macerata, Ancona, Perugia, Montepulciano. Fu membro di molteplici commissioni papali deputate al regolamento del Tevere, del Po e del lago Trasimeno.

Riferimenti bibliografici

  • Archivum Historicum Societatis Jesu, 44, 1975, 3-104
  • F. Strobel, Schweizer Jesuitenlexikon, ms., 1986, 144
  • DBI, 39, 174 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1538 ✝︎ 22.1.1610