de fr it

Agenzia telegrafica svizzera (ATS)

Agenzia nazionale di stampa fondata a Berna nel 1894 per iniziativa di Charles Morel, membro dell'allora sindacato degli editori sviz. di giornali (Agenzie di stampa). Soc. anonima organizzata in cooperativa, l'ATS non ha fini di lucro; al suo capitale azionario (2 milioni di frs. nel 2000) contribuiscono la stampa per il 70%, la Soc. sviz. di radiodiffusione e televisione (SSR) per il 10% e altre org. per il restante 20%. I clienti sono in pratica tutti gli organi di stampa e le radio private nazionali, la SSR, nonché autorità e ditte che operano in ambiti diversi da quello mediatico. L'ATS è un servizio indipendente, con uffici a Basilea, Zurigo e Ginevra dal 1895, e la sede della redazione centrale a Berna dal 1918. L'agenzia detiene il monopolio per la diffusione nelle lingue ted., franc. e it. di notizie provenienti dall'estero e offre una serie diversificata di servizi (per esempio di carattere sportivo, finanziario e fotografico). Alcune tappe significative dello sviluppo dell'ATS sono date dall'introduzione dei bollettini radiofonici (1926-76), del servizio d'informazione telefonico (dal 1950), dei bollettini televisivi (1957-65), dell'elaborazione e trasmissione elettronica delle notizie (dal 1981) e dell'allacciamento al sistema satellitare (dal 1994).

Riferimenti bibliografici

  • AFS, ATS, BNS
  • P. Meier, Der eigenössische Filter, mem. lic. Berna, 1994
  • Agenzia telegrafica svizzera: 1895-1995, 1995
  • AA. VV., Die AktualiTäter, 1995