de fr it

LajzerAjchenrand

23.9.1911 Demblin (Polonia), 12.9.1985 Küsnacht (ZH), isr., apolide. Figlio di un insegnante di religione. (1961) Claire Ringgenberg. Trascorse la giovinezza nei pressi di Varsavia; nel 1937 si trasferì a Parigi, dove si guadagnò da vivere lavorando come sarto. Assorbì la cultura franc. senza tuttavia rinunciare alla propria identità ebraica. Fu internato dal 1940 sotto il regime di Vichy e dal 1942 in Svizzera, dove si era rifugiato; nel campo di concentramento di Majdanek (Polonia) perse la madre e la sorella. A partire dal 1945 visse sempre a Küsnacht, a eccezione di un periodo di cinque anni trascorso in Israele. Autore di varie raccolte di poesie in lingua yiddish, nel 1976 gli fu conferito il premio Itzik-Manger, uno dei maggiori riconoscimenti in ambito letterario attribuiti in Israele.

Riferimenti bibliografici

  • Dos Broit fun Zar, 1964
  • Landschaft fun Goirl, 1979
  • Fondo presso AfZ
  • E. Ammann, E. Faes, Literatur aus der Schweiz, 1978, 159-161
  • B. Eichmann-Leutenegger, Verabredungen mit Männern, 1994
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 23.9.1911 ✝︎ 12.9.1985