de fr it

AntonioVergnanini

16.5.1861 Reggio Emilia, 11.4.1934 Roma, cittadino it. Di fam. agiata, frequentò la facoltà di lettere dell'Univ. di Bologna, senza concludere gli studi. Verso i 30 anni, dopo il fallimento dell'azienda ereditata dal padre, iniziò a militare nel movimento socialista. Nel 1894, condannato a due anni di domicilio coatto, si rifugiò prima a Lugano poi a Ginevra, da dove fu espulso nel 1898, con l'accusa di aver partecipato allo sciopero degli operai edili di quell'anno. Si impegnò nella propaganda e nell'organizzazione del movimento operaio it. in Svizzera e fu segr. dell'Unione socialista di lingua it. (USLI), che cercò di spingere a collaborare con i sindacati sviz. Avverso al rafforzamento dell'azione politica dell'USLI a scapito di quella sindacale ed economica, con questa linea uscì sconfitto dal congresso di quest'ultima, tenutosi a Zurigo nel maggio del 1900. A Berna diresse l'ufficio di emigrazione costituito con l'aiuto dell'Unione operaia. Nell'estate del 1901 guidò lo sciopero dei muratori di Lugano. Alla fine dell'anno tornò in Italia e fu eletto segr. della neocostituita Camera del lavoro di Reggio Emilia. Dal 1912 fu segr. della Lega nazionale delle cooperative, fino al suo scioglimento nel 1925.

Riferimenti bibliografici

  • Cooperazione, 26.4.1934
  • F. Andreucci, T. Detti (a cura di), Il movimento operaio italiano: diz. biografico 1853-1943, 5, 1978
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 16.5.1861 ✝︎ 11.4.1934