de fr it

AdamoZanelli

1.1.1899 Pieve di Rivoschio (com. Sarsina, Emilia-Romagna), 10.10.1970 Forlì, cittadino it. (1925) Adele Balestri. Fu fabbro. Socialista e poi comunista, emigrò in Francia (1921), da dove fu espulso (1925), e nell'ottobre del 1929 giunse a Basilea. Dirigente del locale Soccorso rosso e fondatore e segr. di una scuola libera antifascista (1935), promosse la collaborazione tra antifascisti it. e movimento operaio sviz. Fondatore di un comitato contro la guerra d'Etiopia (1935), nel 1936 il Ministero pubblico della Conf. rinunciò a espellerlo dopo un intervento di Fritz Brechbühl, Consigliere di Stato basilese. Durante la guerra civile spagnola si adoperò per far passare in Francia antifascisti stranieri che volevano arruolarsi nelle Brigate intern.; scoperto nel dicembre del 1936, fu arrestato ed espulso per decisione del Consiglio fed. Partecipò attivamente alla Resistenza in Francia e poi in Italia.

Riferimenti bibliografici

  • M. Cerutti, «Alcuni cenni sull'emigrazione romagnola in Svizzera dalle origini al periodo fascista», in Antifascisti romagnoli in esilio, 1983, 75-97
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1.1.1899 ✝︎ 10.10.1970

Suggerimento di citazione

Cerutti, Mauro: "Zanelli, Adamo", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 23.07.2012. Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/027952/2012-07-23/, consultato il 05.12.2020.