de fr it

PaulBertz

2.8.1886 Mühlhausen (Turingia), 19.4.1950 Chemnitz, senza confessione, cittadino ted. Figlio di un calzolaio. Attrezzista. Aderì in Germania al partito socialista nel 1910, a quello comunista nel 1918; fu deputato al parlamento sassone (1922-25) e poi al Reichstag (1924-30). Entrato in clandestinità nel 1933-34, emigrò in Francia nell'ottobre del 1934; da giugno a dicembre del 1935 diresse la base di frontiera dei comunisti ted. a Zurigo. Dal 1937 fu attivo a Parigi, nella segreteria all'estero del partito; internato in Francia, nel 1940 si rifugiò in Svizzera e visse illegalmente a Basilea fino al 1945, dirigendo dal 1940 al 1943 il gruppo del partito comunista ted. in Svizzera. Tornato in Germania nel luglio del 1945, si suicidò nel 1950 dopo essere stato accusato di collegamenti con Noel Field.

Riferimenti bibliografici

  • BHE, 1, 60
  • M. Schuhmacher, M.d.R., die Reichstagsabgeordneten der Weimarer Republik in der Zeit des Nationalsozialismus, 1994, 36
  • H. Wichers, Im Kampf gegen Hitler, 1994
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 2.8.1886 ✝︎ 19.4.1950