de fr it

WilhelmDittmann

13.11.1874 Eutin (Holstein), 7.8.1954 Bonn, rif., in seguito senza confessione, cittadino ted. Figlio di Joseph, maestro carradore. Anna Havemeyer. Falegname. Nel 1894 entrò nel partito socialista ted. (SPD). Deputato al Reichstag (1912-18, 1920-33), dal 1922 al 1933 fece parte della direzione del partito. Nel marzo del 1933 fuggì a Zurigo, dove venne riconosciuto profugo politico. Nonostante il divieto di lavorare, fu attivo come pubblicista sotto pseudonimo (fra l'altro per il Volksrecht) e collaborò alla comunità di lavoro denominata "La Germania democratica" (1944-45). Nel 1951 tornò in Germania.

Riferimenti bibliografici

  • Erinnerungen, a cura di J. Rojahn, 1995
  • Fondo presso Archiv der sozialen Demokratie, Bonn
  • Fondo presso Ist. intern. di storia sociale, Amsterdam
  • BHE, 1, 131 sg.
  • M. Schumacher, M. d. R., die Reichstagsabgeordneten der Weimarer Republik in der Zeit des Nationalsozialismus, 1994, 95 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 13.11.1874 ✝︎ 7.8.1954