de fr it

AnitaAugspurg

22.9.1857 Verden (Bassa Sassonia, D), 20.12.1943 Zurigo, prot., cittadina ted. Figlia di Wilhelm, avvocato presso la corte suprema. Nubile. Dapprima insegnante, seguì corsi di arte drammatica. Fu poi comproprietaria di uno studio fotografico a Monaco. Dal 1893 al 1897 studiò diritto a Zurigo e Berlino, conseguendo il dottorato. Aderì già in anni giovanili al movimento femminista; nel 1902 partecipò alla fondazione dell'Ass. ted. per il suffragio femminile e dal 1904 fece parte del comitato dell'Alleanza intern. per il suffragio femminile. Fu tra le promotrici del Congresso intern. femminile per la pace, tenutosi ad Amsterdam nel 1915, e della Lega intern. femminile per la pace e la libertà (LIFPL), fondata a Zurigo nel 1919. Coeditrice del periodico Die Frau im Staat (1919-33), si impegnò attivamente nella lotta contro il nazionalsocialismo. Nella primavera del 1933 si stabilì a Zurigo, dove ottenne asilo politico e beneficiò del sostegno della LIFPL e di Leonhard Ragaz.

Riferimenti bibliografici

  • Erlebtes - Erschautes, autobiografia a cura di M. Twellmann, 1992
  • BHE, 1, 26
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 22.9.1857 ✝︎ 20.12.1943