de fr it

GeorgLedebour

7.3.1850 Hannover, 31.3.1947 Berna, evangelico, più tardi senza confessione, cittadino ted. Figlio di Ernst, funzionario. Minna Stammfuss. Lavorò come redattore. Nel 1890 aderì al partito socialista ted. e dal 1917 fu pres. del partito socialdemocratico indipendente ted. (USPD), di cui era stato cofondatore. Fu deputato al Reichstag (1900-18 e 1920-24). Esponente dell'ala sinistra del partito socialdemocratico, prese parte in qualità di delegato alle conferenze di Zimmerwald (1915) e Kiental (1916). Partecipò attivamente alla rivoluzione del novembre 1918 e all'insurrezione spartachista del 1919; accusato di rivolta armata nel 1919, venne in seguito assolto. Nel 1922 si oppose all'incorporazione dell'USPD nel partito comunista o socialista. Dal 1922 al 1930 fece parte di piccoli partiti di sinistra. Nel 1927 fu tra i fondatori della Lega mondiale contro l'imperialismo e per l'indipendenza nazionale. Emigrato in Svizzera nel 1933, fu riconosciuto come rifugiato politico e beneficiò del sostegno dell'org. di aiuto ai rifugiati del PS. Fino al 1937 svolse attività pubblicistica contro il regime nazista.

Riferimenti bibliografici

  • M. Ledebour (a cura di ), G. Ledebour, 1954
  • U. Rath, G. Ledebour, 1969
  • BHE, 1, 424
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 7.3.1850 ✝︎ 31.3.1947