de fr it

HansTeubner

25.4.1902 Aue (Sassonia), 11.9.1992 Berlino, senza confessione, cittadino ted. Figlio di Richard, operaio tessile, e di Ida Maria Schürer. 1) Tatjana Peltzer; 2) Elsa Mayer. Disegnatore, nel 1919 aderì al partito comunista ted. (KPD) e divenne giornalista e funzionario politico. Dopo l'arresto per attività politica illegale (1934-35), militò nelle Brigate intern. durante la guerra civile spagnola (dal 1937). Entrato illegalmente in Svizzera (1939), fece parte della direzione del settore sud del KPD. Dal 1939 al 1944 venne internato a Regensdorf, Witzwil, Malvaglia e Gordola, dove fu membro della direzione del KPD in Svizzera. Congedato a Bassecourt (1944), in maggio tornò in Germania, ma tra il 1950 e il 1955 fu destituito da tutte le sue funzioni nella RDT in quanto "immigrato dall'ovest". Fu poi caporedattore della Leipziger Volkszeitung e collaboratore dell'ist. per il marxismo-leninismo presso il comitato centrale del partito socialista unitario ted. (1955-63).

Riferimenti bibliografici

  • Exilland Schweiz, 1975
  • Fondo presso Archivio fed. Berlino, SAPMO
  • BHE, 1, 758 sg.
  • H. Wichers, Im Kampf gegen Hitler, 1994
  • J. Schlimper, «H. Teubner», in Deutsche Publizistik im Exil 1933 bis 1945, a cura di M. Behmer, 2000, 354-375
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 25.4.1902 ✝︎ 11.9.1992