de fr it

Carl d'Ester

4.11.1813 Vallendar (Renania), 18.6.1859 Châtel-Saint-Denis, originario della Renania, dal 1850 di Muntelier. Dal 1838 lavorò come medico dei poveri a Colonia; sul piano politico si impegnò nel movimento rivoluzionario del Vormärz. Dal 1846 al 1848 fu consigliere com. e dal 1847 membro della Lega dei comunisti. Prese parte alla rivoluzione ted. (1848-49), fu deputato al parlamento (Vorparlament) e all'assemblea nazionale prussiana (1848) e, nel 1849, alla seconda Camera di Prussia; partecipò alla campagna per la Costituzione imperiale. Dopo la repressione della rivoluzione fuggì in Svizzera e dal 1850 visse a Châtel-Saint-Denis, dove lavorò quale medico. Il governo radicale del cant. Friburgo si oppose alla richiesta di espulsione avanzata dal Consiglio fed., concesse a E. l'iscrizione all'albo professionale e la cittadinanza e lo nominò, fra l'altro, medico distr. Nel 1852 fu condannato a morte in contumacia da un tribunale di Colonia. Nel 1855 iniziò lo sfruttamento di un giacimento di calce per la produzione di cemento a Châtel-Saint-Denis. Una lapide commemorativa sulla sua tomba venne posta nel 1863 dall'Ass. nazionale ted. di Vevey.

Riferimenti bibliografici

  • K. d'Ester, Schwarz auf Weiss, 1951, 45-68
  • Gruner, Arbeiter, 331
  • Freiburger Nachrichten, 2.3.1974
Link
Controllo di autorità
GND
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 4.11.1813 ✝︎ 18.6.1859

Suggerimento di citazione

Bürgi, Markus: "Ester, Carl d'", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 07.04.2006(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/028068/2006-04-07/, consultato il 20.10.2020.