de fr it

GottfriedKinkel

Ritratto attorno al 1848. Incisione di autore anonimo (Biblioteca nazionale svizzera).
Ritratto attorno al 1848. Incisione di autore anonimo (Biblioteca nazionale svizzera).

11.8.1815 Oberkassel (oggi Bonn), 12.11.1882 Unterstrass (oggi com. Zurigo), rif., cittadino ted., dal 1875 di Zurigo. Figlio di Johann Gottfried, pastore rif., e di Sibylla Marie Beckmann. 1) (1843) Johanna Mockel, divorziata Matthieu, compositrice e scrittrice; 2) (1860) Minna Werner. Studiò teol. a Bonn e Berlino. Fu poi docente di storia della Chiesa (dal 1837) e professore straordinario di storia della letteratura e di storia dell'arte a Bonn (1846-49). Nel 1840 diede vita, con la futura prima moglie, al gruppo poetico tardoromantico Maggiolini (Maikäfer, 1840-47), di cui fecero parte, tra gli altri, Jacob Burckhardt, Karl Fresenius e Karl Simrock. Redattore della Bonner Zeitung, fu attivo nel movimento democratico (1848-49). Condannato all'ergastolo per aver partecipato alle insurrezioni del Baden e del Palatinato, dopo la sua liberazione dal carcere di Spandau nel 1850 fuggì a Londra, dove fu docente e giornalista per il foglio degli emigranti Hermann. Fu poi professore di archeologia e storia dell'arte al Politecnico fed. di Zurigo (1866-82), dove fondò la collezione archeologica e quella di incisioni su rame. Ebbe numerosi legami fra i letterati zurighesi.

Riferimenti bibliografici

  • Fondi parziali presso ETH-BIB, ZBZ
  • H. Rösch-Sondermann, G. Kinkel als Ästhetiker, Politiker und Dichter, 1982
  • A. Berg, G. Kinkel, 1985
  • Killy, Literaturlex., 6, 325 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 11.8.1815 ✝︎ 12.11.1882