de fr it

OttoWesendonck

16.3.1815 Elberfeld (oggi com. Wuppertal), 18.11.1896 Berlino, cittadino ted. Figlio di August Jakob Gerhard, commerciante, e di Reinhardine Sophia Adolfine Scholten. 1) (1844) Mathilde Eckhard; 2) (1848) Agnes Luckemeyer (->), chiamata Mathilde, come la prima moglie defunta, da W. Nel 1833 ca. si trasferì negli Stati Uniti e a New York aprì una delle più importanti ditte di importazione della seta. Dopo soggiorni in Germania, nel 1848 emigrò a New York e nel 1851 si trasferì a Zurigo, dove nel 1855 si fece costruire una villa signorile (oggi sede del museo Rietberg) e collezionò dipinti di maestri antichi. Già nel 1852 aveva conosciuto Richard Wagner, che sostenne economicamente e a cui, fino alla rottura nel 1858, permise di vivere e lavorare a Zurigo. Dopo la rivolta della Tonhalle (1871) ritornò in Germania.

Riferimenti bibliografici

  • A. Langer, C. Walton, Minne, Muse und Mäzen, 2002
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 16.3.1815 ✝︎ 18.11.1896

Suggerimento di citazione

Tögel, Bettina: "Wesendonck, Otto", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 02.12.2013(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/028096/2013-12-02/, consultato il 23.09.2020.