de fr it

Friedrich GustavEhrhardt

20.12.1812 Eilenburg (Sassonia prussiana, oggi D), 24.1.1896 Zurigo, rif., prussiano, dal 1838 di Schwamendingen (oggi com. Zurigo), dal 1879 di Zurigo. Figlio di un pastore rif. Celibe. Studiò teol. ad Halle, ma dopo un duello con esito fatale per l'avversario studiò diritto a Lipsia e Greifswald. Arrestato nel 1833 durante la "persecuzione dei demagoghi", nel 1834 fuggì a Parigi - dove ebbe contatti con la Lega dei Proscritti - e poi a Zurigo. Nel 1834 e 1835 ebbe un ruolo di primo piano nella Soc. zurighese degli artigiani; con Karl Cratz diresse la rivista Nordlicht, la prima pubblicazione radicale degli artigiani ted. in Svizzera. Proseguì gli studi e conseguì probabilmente il dottorato in diritto nel 1836. Ebbe un duello con la spia prussiana Ludwig Lessing, del cui omicidio fu sospettato nel 1835. Nel 1834 fu uditore al tribunale distr., nel 1836 sostituto e quindi associato nello studio legale di Jonas Furrer a Winterthur, nel 1837 a Zurigo-Hottingen; nel 1838 divenne procuratore cant. Dopo l'elezione di Furrer a pres. della Conf., nel 1848 E. rilevò lo studio legale e divenne uditore fed. e avvocato cant. Colonnello nello Stato maggiore giudiziario fed. Amico di Alfred Escher, E. fu avvocato e consulente legale della Ferrovia del Nord-Est.

Riferimenti bibliografici

  • AA. VV., Jonas Furrer von Winterthur, 1948, 37, 39-41
  • H. Dvorak, Biographisches Lexikon der deutschen Burschenschaft, I/1, 1996, 238
  • L. Gschwend, Der Studentenmord von Zürich, 2002
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 20.12.1812 ✝︎ 24.1.1896