de fr it

GeorgHerwegh

31.5.1817 Stoccarda, 7.4.1875 Lichtenthal (oggi Baden-Baden), prot., cittadino ted., del Württemberg, dal 1843 di Augst. Figlio di Ernst Ludwig, oste, e di Rosine Katharine Märklin. (1843) Emma Siegmund (->). Dopo studi di teol. e diritto (interrotti) si trasferì in Svizzera (1839). Nel 1841 uscì la prima parte delle Gedichte eines Lebendigen, poesie pervase da una retorica inneggiante alla libertà che ebbero grande successo. Redattore dell'organo dell'opposizione Der deutsche Bote aus der Schweiz (1842), fu espulso dalla Prussia e dalla Svizzera e dal 1843 visse a Parigi. Nel 1848 fallì il suo tentativo di sostenere i rivoltosi del Baden con la legione democratica ted. Nel 1851 si stabilì nuovamente a Zurigo, dove fu attivo come giornalista e traduttore e si dedicò allo studio delle scienze naturali. Il suo salotto fu frequentato, tra gli altri, da Franz Liszt, François Wille e Gottfried Semper. Ferdinand Lassalle lo nominò nel 1863 plenipotenziario dell'Ass. generale dei lavoratori ted., di cui H. compose l'inno. Caduto in povertà, dopo un'amnistia fece ritorno a Baden-Baden (1866). Conformemente al suo desiderio, fu sepolto a Liestal, in "terra repubblicana".

Riferimenti bibliografici

  • Gedichte eines Lebendigen, 2 voll., 1841-1843
  • Neue Gedichte, 1877
  • Werke und Briefe, a cura di I. Pepperle, 6 voll., 2005- (voll. 2, 3, 4 e 6 non ancora pubblicati)
  • Archivio letterario ted., Marbach
  • Archivio H. presso Museo dei poeti e della città di Liestal, Liestal
  • M. Krausnick, Die eiserne Lerche, 1990
  • I. Pepperle, G. Herwegh, 1990
  • I. Fellrath, Les orientations littéraires de G. Herwegh, 1991
  • H. Vahl, I. Fellrath, "Freiheit überall, um jeden Preis!", 1992
  • U. Enzensberger, H.: ein Heldenleben, 1999
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 31.5.1817 ✝︎ 7.4.1875