de fr it

Ernst AugustEvers

30.4.1779 Isenhagen (Bassa Sassonia), 6.1.1823 Luneburgo, rif., di Hannover, dal 1811 cittadino argoviese e cittadino onorario di Aarau. Figlio di Johann Friedrich e di Johanna. (1812) una figlia di Jakob Nüsperli, pastore rif. Cognato di Heinrich Zschokke. Studiò filologia classica ad Hannover, dal 1798 ad Halle, dal 1801 a Gottinga, e fu allievo di Friedrich August Wolf. Nel 1804 divenne rettore della scuola cant. argoviese, nel 1817 ispettore e professore dell'Acc. per giovani nobili di Luneburgo (Ritterakademie Sankt Michaelis). Critico verso la pedagogia illuminista e fautore di un'apertura borghese, si oppose all'idea di sacrificare l'individuo alla sfera utilitarista e alle costrizioni imposte dallo Stato e dalla professione. Assegnò invece primaria importanza a una formazione di ampio respiro e in particolare allo studio delle materie filologiche, nella convinzione che la scuola pubblica dovesse non solo insegnare ma anche educare.

Riferimenti bibliografici

  • Über die Schulbildung zur Bestialität, 1807
  • G. Fachinger, Anspruch und Wirklichkeit des Neuhumanismus dargestellt am Beispiel des Schulmannes E. A. Evers (1779-1823), 1988
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 30.4.1779 ✝︎ 6.1.1823

Suggerimento di citazione

Grunder, Hans-Ulrich: "Evers, Ernst August", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 09.11.2004(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/028146/2004-11-09/, consultato il 01.12.2020.