de fr it

HansBloesch

26.12.1878 Berna, 28.4.1945 Berna, rif., di Berna e Bienne. Figlio di Emil (->). (1909) Adele Stöcker, violinista. Dopo il liceo a Berna, studiò germanistica, filosofia e storia all'Univ. di Berna (dottorato nel 1902). Corrispondente a Roma del Bund e della Frankfurter Zeitung (1906-08), dal 1910 fu redattore a Berna di diverse riviste: Die Alpen (1910-13), Die schweizerische Baukunst (1913-14), Das Werk (1915-19). Bibliotecario dal 1919, nel 1927 divenne capo-bibliotecario della Biblioteca della città e dell'Univ. Curatore dell'opera magna di Jeremias Gotthelf (1911-14, in collaborazione con Rudolf Hunziker) e di diverse cronache (Berner Chronik di Benedikt Tschachtlan, Berner Chronik e Spiezer Bilder-Chronik di Diebold Schilling). Dal 1928 fu pres. dell'Ass. per la diffusione della buona stampa (Gute Schriften). Cofondatore della rivista Berner Zeitschrift für Geschichte und Heimatkunde (1939), accanto alle numerose pubblicazioni scientifiche sulla bibliografia e sulla storia delle biblioteche, B. scrisse novelle di viaggi (Mein Rom, 1908; Römisches Fieber, 1918; Hellas, 1926; Fahrten, 1947) e racconti storici (Am Kachelofen, 1914; Kulturgeschichtliche Miniaturen aus dem alten Bern, 1923) in cui il carattere storico dei contenuti viene trasformato in vivaci immagini letterarie.

Riferimenti bibliografici

  • Kosch, Deutsches Literatur-Lex., 1, 584 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Hans Blösch
Dati biografici ∗︎ 26.12.1878 ✝︎ 28.4.1945