de fr it

PeterLotar

12.2.1910 (Peter Chitz) Praga, 12.7.1986 Ennetbaden, rif., di origine austriaca, dal 1918 cittadino cecoslovacco, dal 1949 di Flumenthal. Figlio di Emil Chitz, fabbricante, e di Ottilie Pasch. (1950) Eva Lübbert, ballerina, attrice e regista. Studiò storia culturale e seguì i corsi di Max Reinhardt alla scuola di arte drammatica del Deutsches Theater a Berlino (1928-30). Attore e regista a Praga (1933-39), emigrato in Svizzera, proseguì la sua attività allo Städtebundtheater di Bienne-Soletta (1939-46). Dal 1946 fu drammaturgo per la casa editrice Reiss a Basilea, dove si occupò spec. delle prime opere di Max Frisch e Friedrich Dürrenmatt. Nel 1947 adottò ufficialmente il suo nome d'arte. Scrittore indipendente dal 1950, fortemente influenzato da Albert Schweitzer (Vom Sinn des Lebens, 1953), fu autore di drammi, lavori radiofonici e televisivi (tra cui Das Bild des Menschen, 1953) e romanzi (tra cui Eine Krähe war mit mir, 1978). Ottenne diversi riconoscimenti letterari.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso ASL
  • F. Glaser, «Phänomen einer böhmisch-helvetischen Symbiose: Der Dichter P. Lotar», in Sudetenland, 11, 1969, 25-30
  • DTS, 1132 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Peter Chitz (nome alla nascita)
Dati biografici ∗︎ 12.2.1910 ✝︎ 12.7.1986