de fr it

duPlessis-Gouret

Fam. il cui capostipite fu Guillaume, attestato in Aquitania nel 1220 ca., al servizio del re d'Inghilterra. Il patronimico du P. compare nelle fonti solo dopo il 1658 in seguito al matrimonio di Guillaume Gouret con Jeanne du Plessis (a Saint-Dolay, Bretagna) e nel XVIII sec. è spesso sostituito da quello di Duplessis. Insediatisi nel Paese di Vaud con Elie (->), che divenne cittadino di Romainmôtier tra il 1643 e il 1648, i du P. acquisirono inoltre la cittadinanza di Yverdon (1651), Berna (1672), Orbe (1700) e Morges (1760). Strinsero alleanze matrimoniali con numerose fam. vodesi, prima del 1800 soprattutto con i Correvon, Crinsoz, Darbonnier, de Mestral e de Pesmes. Fino al XIX sec. la quasi totalità dei du P., che ebbero legami con principi e re, compì una carriera militare. Più tardi furono attivi nell'ambito dell'agronomia, della medicina (Georges, ->) e della politica (Théodore, ->). La fam. fu proprietaria di ampi possedimenti in Francia, nelle Province Unite, nel Brandeburgo e, a diversi titoli e in epoche diverse, nel Paese di Vaud (Bavois, Bussy, Chardonney-sur-Morges, Corcelles-sur-Chavornay, Cossonay, Daillens, Ependes, Oppens, La Robellaz, Viez, Yens). Dal 1637 al secondo quarto del XIX sec. il nome dei du P. fu strettamente legato alla gestione del canale di Entreroches, concepito da Elie. La fam. esisteva ancora all'inizio del XXI sec.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso ACV
  • Recueil de généalogies vaudoises, 3, 1950, 291-325