de fr it

HermannSchlüter

8.10.1851 Elmsholm (Holstein), 26.1.1919 New York, cittadino ted. Anna Hoppe. Svolse un apprendistato di falegname. Nel 1872 è attestato a Chicago, dove acquisì la cittadinanza statunitense. Trasferitosi a Dresda (1876), fu redattore di giornali socialisti. Nel 1883 emigrò a Hottingen, dove collaborò al Sozialdemokrat, l'organo degli esuli socialisti ted., e diresse la Volksbuchhandlung. Dal 1884 partecipò alla creazione dell'archivio del partito socialista ted., fondato nel 1882. Espulso dalla Svizzera su decisione del Consiglio fed. e per l'intervento del cancelliere ted. Otto von Bismarck (1888), emigrò in Inghilterra e da lì negli Stati Uniti (1889), dove divenne un leader del movimento socialista ted. Fu inoltre attivo come redattore della New Yorker Volkszeitung e come storico del movimento operaio ted. negli Stati Uniti.

Riferimenti bibliografici

  • Die Anfänge der deutschen Arbeiterbewegung in Amerika, 1907 (rist. 1984)
  • P. Mayer, «Die Geschichte des sozialdemokratischen Parteiarchivs und das Schicksal des Marx-Engels-Nachlasses», in Archiv für Sozialgeschichte, 6/7, 1966/1967, 5-198, spec. 10-29
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 8.10.1851 ✝︎ 26.1.1919

Suggerimento di citazione

Baertschi, Christian: "Schlüter, Hermann", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 18.10.2012(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/028337/2012-10-18/, consultato il 21.10.2020.