de fr it

InessaArmand

8.5.1874 (Elisabeth-Inès Stéphane) Parigi, 24.9.1920 Nalcik (Caucaso), cittadina franc. Figlia di Théodore Stéphane (nome d'arte di Théodore Pécheux d'Herbenville), cantante d'opera, e di Nathalie Wild, attrice. (1893) Alexandre A., figlio di un ricco industriale tessile russo; in seguito divenne la compagna di Wladimir A. (1909), fratello di suo marito. Ancora bambina emigrò con la fam. in Russia; ebbe una formazione quale istitutrice. Dal 1903 al 1904 soggiornò in Svizzera, dove scoprì gli scritti di Lenin e aderì definitivamente al marxismo. Militante socialista, al suo rientro a Mosca fu più volte arrestata. Dopo due evasioni trascorse lunghi periodi nell'Europa occidentale. Nel 1910 iniziò la sua collaborazione con Lenin, che divenne particolarmente intensa negli anni dell'esilio sviz. di entrambi (1914 -17). Partecipò agli incontri del movimento di Zimmerwald e contribuì in misura determinante all'attuazione della Conferenza femminile intern. di Berna (1915). Nell'aprile del 1917 fece ritorno assieme a Lenin in Russia, dove, dopo la Rivoluzione di ottobre, si dedicò soprattutto alla difesa delle rivendicazioni femminili. Fu membro del comitato del partito, del comitato esecutivo e della commissione femminile del comitato centrale, che presiedette dal 1919 alla morte, dovuta al colera.

Riferimenti bibliografici

  • R. C. Elwood, I. Armand, 1992 (con bibl.)
  • G. Bardawil, I. Armand, 1993
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 8.5.1874 ✝︎ 24.9.1920