de fr it

CharlesBeslay

4.7.1795 Dinan (Dip. Côtes-du-Nord, F), 30.3.1878 Neuchâtel, cittadino franc. Ingegnere. Fu decano della Comune di Parigi e suo delegato alla Banca di Francia nel 1871. In seguito si rifugiò in Svizzera, dove conosceva molte persone per avervi ottenuto e poi ceduto alcune concessioni ferroviarie sulle quali vennero costituite le compagnie Ouest-Suisse e Franco-Suisse (contro quest'ultima vinse un processo iniziato già nel 1856). Nel 1872 aderì all'Internazionale (Federazione giurassiana), in seno alla quale sostenne le sue idee di ispirazione proudhoniana.

Riferimenti bibliografici

  • Mes souvenirs, 1873
  • La vérité sur la Commune, 1877
  • DBMOF, 4
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 4.7.1795 ✝︎ 30.3.1878

Suggerimento di citazione

Vuilleumier, Marc: "Beslay, Charles", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 29.04.2004(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/028397/2004-04-29/, consultato il 09.05.2021.