de fr it

SergiusBagocki

11.8.1879 Opotschka (Pskov, Russia), 1953 Mosca, uniate, cittadino russo. Figlio di Justyn, medico. 1) Nathalie Freudenson; 2) (1914) Regina Birnbaum, austriaca. Studiò medicina a San Pietroburgo e Kiev. Rivoluzionario, nel 1904 fu militante a Varsavia. Arrestato nel 1905, deportato in Siberia, fuggì a Cracovia, dove nel 1909 proseguì gli studi. Membro del partito socialdemocratico del regno di Polonia e di Lituania e dell'Unione di Cracovia per l'aiuto ai prigionieri politici, fu molto vicino a Lenin e a Nadezda Krupskaja, che aiutò a stabilirsi a Cracovia. Trasferitosi in Svizzera nel 1914, proseguì gli studi e dall'aprile del 1915 al gennaio del 1916 lavorò come neurologo volontario al manicomio di Wil (SG). Dal 1915 al 1918 presiedette la Lega delle Soc. sviz. di soccorso ai prigionieri politici in Russia. Quale segr. e poi pres. del comitato centrale per il rimpatrio degli esuli russi, nel 1917 partecipò all'organizzazione del viaggio di ritorno in Russia di Lenin e dei suoi compagni. All'inizio del 1918 rientrò a Mosca con il terzo convoglio di rifugiati e nei mesi successivi lavorò presso la sezione di igiene scolastica del Commissariato del popolo per l'istruzione. Tornò in Svizzera nell'agosto del 1918 quale rappresentante della Croce Rossa russa presso il Comitato intern. della Croce Rossa (CICR), dedicandosi al soccorso dei soldati russi imprigionati negli imperi centrali e al rimpatrio di quelli rimasti in Francia. Quando le autorità sviz. decisero l'espulsione della missione sovietica guidata da Jan Antonovic Berzin, l'ufficio di B. venne perquisito dalla polizia, ma egli poté rimanere in Svizzera; in seguito alla rottura delle relazioni diplomatiche con l'URSS assunse il ruolo di rappresentante ufficioso del governo sovietico. A più riprese gli ambienti di destra lo attaccarono violentemente, spec. nel 1929, quando organizzò a Ginevra un'esposizione sulla tutela dell'infanzia in URSS. Nel 1932 fondò a Berna l'Ass. Nuova Russia. Nel maggio del 1937 fu richiamato a Mosca, dopo di che la sua vita è poco conosciuta.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso AFS
  • L. Haas (a cura di), Lenin. Unbekannte Briefe 1912-1914, 1967
  • A. Fleury, D. Tosato-Rigo (a cura di), Suisse-Russie, 1994
  • P. Huber, Stalins Schatten in die Schweiz, 1994, 411 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 11.8.1879 ✝︎ 1953