de fr it

BernhardGreuter

20.2.1745 Ulisbach, 11.9.1822 Islikon, riformato, di Kefikon, Islikon e dal 1816 di Frauenfeld. Figlio di Konrad Greuter, soldato al servizio straniero e commerciante. (1773) Maria Magdalena Wettstein, figlia di Heinrich Wettstein, oste. Dopo aver seguito una formazione di precettore, Bernhard Greuter imparò il mestiere nella stamperia di indiane del glaronese Johann Heinrich Streiff e in seguito presso l'azienda Johannes Schiess & Daniel Merz a Herisau. Verso il 1765 si stabilì a Kefikon, dove aprì una tintoria e stamperia tessile. Più tardi si trasferì nella locanda del suocero a Islikon (1773) e ingrandì progressivamente la sua impresa tessile. Nel 1777 vi costruì una delle prime fabbriche della Svizzera, accanto alla taverna Zum Stern. Agli inizi del XIX secolo gli edifici del complesso industriale formavano una sorta di villaggio; l'energia idrica per le fabbriche veniva fornita da un sistema di laghetti artificiali. Nel 1796 Greuter fondò con i fratelli Bernhard e Hans Jacob Rieter, di Winterthur, una società commerciale che nel XIX secolo divenne, con il nome di Greuter & Rieter, una delle maggiori aziende tessili in Svizzera. Nel 1802 istituì la prima assicurazione sociale privata (cassa malati, assicurazione militare, cassa pensione ecc.) della Svizzera a favore dell'associazione degli stampatori e degli incisori di modelli. Nel 1805 aprì una filiale a Frauenfeld e nel 1806 seguì la fondazione della filiale Ziegler-Greuter & Cie a Guebwiller, in Alsazia. Verso il 1830 la fabbrica di Greuter a Islikon contava 300 dipendenti, ma le difficoltà crescenti con le quali fu confrontata negli anni 1870 portarono alla sua chiusura nel 1880. Membro del cosiddetto comitato nazionale turgoviese (Landeskomitee) nel 1798, Bernhard Greuter fu poi deputato al Gran Consiglio della Repubblica elvetica (1798-1800) e al Gran Consiglio turgoviese (1803-1822). Il complesso di fabbricati del Greuterhof a Islikon nel 1981 è passato alla Stiftung Bernhard Greuter für Berufsinformation, fondazione per l'informazione professionale (più tardi Stiftung Greuterhof Islikon).

Riferimenti bibliografici

Link
Controllo di autorità
GND
VIAF