de fr it

Johann SebastianClais

28.2.1742 Hausen (margraviato del Baden, oggi D), 24.9.1809 Winterthur, rif., cittadino di Winterthur dal 1793. Figlio di Johann Sebastian, albergatore e insegnante. Maria Ursula Sulzer. Dopo un apprendistato presso l'orologiaio e cesellatore Hans Conrad Pfenninger a Zurigo, nel 1770 fu inviato dal margravio di Baden, Karl Friedrich, a perfezionarsi in Inghilterra. Qui costruì una bilancia per la quale fu premiato dalla Royal Society for the Encouragement of Arts, Manufactures and Commerce (1772). Viaggiando per l'Inghilterra C. acquisì nozioni di meccanica, idraulica e industria mineraria. Meccanico di corte a Baden (1772) e insegnante di fisica a Karlsruhe (1773), nel 1774 aprì a Rastatt una fabbrica per la produzione di acciaio inglese. Dopo alcuni insuccessi, nel 1777 si trasferì a Winterthur, dove preparò nuovi distillatori nel laboratorio di Johann Heinrich Ziegler. Su incarico del governo di Berna, riorganizzò le miniere di ferro di Biberstein, nei pressi di Aarau (1778), e per conto del governo di Zurigo la miniera di carbone di Käpfnach, vicino a Zurigo (1783-84). A Elgg C. fece estrarre il carbone per il laboratorio di Winterthur. Tra il 1779 e il 1781 diresse la costruzione, nelle saline di Aigle e Bex, di nuove vasche per l'evaporazione atte a ridurre il consumo di combustibile. Tra il 1782 e il 1786 rinnovò i locali per l'evaporazione delle saline bavaresi di Bad Reichenhall e Traunstein. Divenuto commissario generale delle saline bavaresi nel 1785, riorganizzò l'intera produzione di sale e ne diresse il commercio con i cant. sviz. Arricchitosi grazie al commercio del sale, C. costruì a Winterthur la villa Lindengut. Durante l'occupazione franc. in Svizzera, continuò a smerciare sale tramite la ditta Clais & Co. Dal 1804 al 1806 riorganizzò la salina di Dieuze in Lorena, ma dovette dimettersi a causa di conflitti con il personale. Negli ultimi anni di vita fondò diverse imprese commerciali e di produzione.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso BCit Winterthur
  • G. e R. Gamper-Schlund, J. S. Clais, 1990
  • G. e R. Gamper-Schlund, «J. S. Clais (1742-1809)», in Salz macht Geschichte, a cura di M. Treml, 1995, 172-178
  • J. Lindner, Eine Studie über die von Johann Heinrich Lambert und J. S. Clais erfundenen Neigungswagen, 1998
  • G. e R. Gamper-Schlund, «Imitation und Innovation», in Industriekultur in Winterthur, 2002, 60-66
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 28.2.1742 ✝︎ 24.9.1809
Classificazione
Economia e mestieri