de fr it

Charles-François de VintimilleDu Luc

13.7.1653, 19.7.1740 . Conte, ambasciatore controverso e dispotico del re di Francia a Soletta (1709-15 e in missione speciale nel 1718) e legato a Vienna (1715-17). Nella seconda guerra di Villmergen, dopo il fallimento dei suoi tentativi di mediazione, si schierò dalla parte dei catt., senza tuttavia assumersi impegni vincolanti. Alla pace di Baden (1714), alla quale si presentò con un seguito di 300 persone, cercò di propria iniziativa di conquistare il consenso degli inviati imperiali per restaurare il potere dei catt. sviz. Nel 1715 convinse il re di Francia della necessità di un'alleanza separata con i catt., alla quale aggiunse, senza autorizzazione, una clausola segreta (Trücklibund) che assicurava il sostegno della Francia e la restituzione dei territori conquistati dai Francesi in caso di intervento. Con questo accordo e la morte di Luigi XIV l'1.9.1715 si acuì la divisione all'interno della Conf.; le relazioni tra quest'ultima e la Francia entrarono in una nuova fase, caratterizzata da un maggiore distacco.

Riferimenti bibliografici

  • F. Gröbli, Ambassador Du Luc und der Trücklibund von 1715, 1975
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 13.7.1653 ✝︎ 19.7.1740