de fr it

Cono

Menz. dal 1236 al 1247, di origine borgognona. Canonico a Saint-Martin de Laon (Piccardia), prima del 1236 C. divenne abate di Fontaine-André, dove la sua opera sembra essere stata assai modesta. Venne in seguito eletto abate di Thénailles (Piccardia; 1236-39), poi di Braine (Piccardia; 1239-42). Abate di Prémontré (1241-47), introdusse nell'ordine religioso la riforma prescritta da Innocenzo IV al Concilio di Lione. Dopo aver abbandonato la carica, trascorse il resto della sua vita a Saint-Martin de Laon.

Riferimenti bibliografici

  • Gallia christiana, 1751, 9, 651