de fr it

Philanthropinum

Il termine indicava nel XVIII sec. un ist. educativo incentrato sulla formazione dell'individuo e del cittadino. Influenzato dal movimento pedagogico illuminista, in particolare da Johann Bernhard Basedow, dal sistema delle public schools inglesi, dalle idee pietiste e dal Philanthropinum di Halle, Martin von Planta fondò nel 1761 il seminario di Haldenstein. Mise così in pratica un modello educativo con cui fino allora la Soc. elvetica in Svizzera e Basedow in Germania si erano confrontati solo sul piano teorico. Attraverso l'osservazione, l'insegnamento ed esercitandosi nell'autodeterminazione, i giovani (92 allievi nel 1770) avrebbero dovuto crescere come cittadini, consapevoli delle proprie responsabilità. Dopo la morte di von Planta (1772), Ulysses von Salis proseguì l'attività dell'ist., trasferito nel 1771 a Marschlins, insieme a Johann Peter Nesemann, un allievo delle scuole di Halle. Fu Salis a dare al seminario di von Planta il nome di Philanthropinum, dirigendolo secondo il modello di Basedow (46 allievi nel 1776). L'ist. chiuse nel 1777 per incapacità del direttore Carl Friedrich Bahrdt. In seguito, Johann Baptista von Tscharner tentò, con un ist. educativo da lui fondato a Jenins nel 1787 e poi trasferito nel castello di Reichenau (1793), di coltivare lo spirito del Philanthropinum; nel 1798 anche questa esperienza didattica fallì e la scuola venne chiusa. Nel XIX sec. le quattro "repubbliche scolastiche" dei Grigioni influenzarono considerevolmente i modelli delle scuole nuove e degli ist. educativi del pedagogista bernese Philipp Emanuel von Fellenberg.

Riferimenti bibliografici

  • A. Rufer, Vier bündnerische Schulrepubliken, 1921
  • H. Kleinert et al. (a cura di), Lexikon der Pädagogik, 2, 1951, 390; 3, 1952, 45, 127, 364, 404, 458
Link
Altri link
e-LIR