de fr it

Cathrein

Importante fam. di albergatori vallesani, di Niedergesteln e Briga. Originario di Fiss (Tirolo), Johann, muratore, si stabilì a Raron, dove nel 1787 sposò Barbara Schmid, di Raron. Nel 1808 ottenne la cittadinanza di Niedergesteln, nel 1817 quella vallesana. Nel 1828 suo figlio Andreas (1798-1875), maggiore, si trasferì a Briga, dove aprì un negozio di ferramenta e divenne prefetto del distr. di Briga (1852-57). Attraverso il matrimonio della figlia di quest'ultimo, Catharina Seiler (1834-1895), con Alexander Seiler, capostipite della famosa dinastia di albergatori di Zermatt, i C. entrarono in contatto con il settore alberghiero (1857). Viktor (->), figlio di Andreas, si distinse nell'ambito della filosofia morale, mentre Emil (->), suo fratello, fu uno dei pionieri del ramo alberghiero sull'Eggishorn e a Riederalp. Jules (1878-1949) e Katharina Bürcher-C. (1875-1962), figli di Emil, svilupparono ulteriormente l'attività paterna, acquistando nel 1924 Villa Cassel e nel 1936 l'Hôtel Alpenrose a Riederalp. Nel 1969 la fam. vendette l'Hôtel Jungfrau-Eggishorn (distrutto da un incendio nel 1972); nel 1973, 1981 e 1983 Emil (1919-1991), che dal 1950 aveva contribuito in modo determinante alla costruzione di infrastrutture moderne quali funivie e impianti di risalita a Riederalp, vendette gli altri alberghi posseduti dalla fam. in questa località.

Riferimenti bibliografici

  • P. Arnold, Licht und Schatten in den 10 Gemeinden von Östlich-Raron, 1961, 382-386
  • F. Ammann, Traditionsfamilien und ihre Hotels, 1987, 10-13

Suggerimento di citazione

Ammann, Hans-Robert: "Cathrein", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 23.06.2008(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/028744/2008-06-23/, consultato il 01.03.2021.