de fr it

MaximeGorce

15.6.1898 Saint-Etienne (Rhône-Alpes), 8.6.1979 Neuchâtel, catt., dal 1947 catt.-cristiano. Figlio di Antoine e di Pauline Lorber. Dopo il liceo Enrico IV a Parigi, studiò tra l'altro a Clermont, dove conseguì la licenza in matematica e il dottorato in lettere (1924). Entrato nel 1920 nell'ordine dei domenicani a Le Saulchoir (Belgio), divenne dottore in teol. e professore. Dopo l'ordinazione sacerdotale (1927), fu professore di filosofia (1930-39) dapprima all'Ist. catt. di Tolosa e poi a Parigi; in seguito l'ordine gli affidò l'incarico di fondare un'Univ. a Tunisi (1941-42). Progressivamente si distanziò dai domenicani e dalla Chiesa catt.; nel 1945 emigrò in Svizzera tra l'altro per motivi politici. Nel 1947 entrò nella Chiesa catt.-cristiana, dal 1949 al 1968 fu vicario e parroco a Saint-Imier. Una volta in pensione si trasferì ad Avignone. Fu autore di più di 30 libri di storia della Chiesa e di filosofia, oltre che di innumerevoli articoli apparsi su riviste ed enciclopedie, da cui traspare la sua vasta e a volte eccentrica cultura. Tra i curatori dell'Histoire générale des religions (1944-51), fu insignito di diversi premi, tra cui uno dell'Académie française (1943). Massone.

Riferimenti bibliografici

  • La vérité avant tout, 1959 (autobiografia)
  • Occident, 561-753, 3 voll., 1963
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF