de fr it

ChristophBernoulli

15.5.1782 Basilea, 6.2.1863 Basilea, rif., di Basilea. Figlio di Daniel, professore di eloquenza e intendente della prepositura del capitolo. Abiatico di Johann (->). (1808) Catharina Paravicini. Dal 1795 studiò filosofia, diritto e medicina a Basilea; dal 1798 lavorò sia per la cancelleria dell'educazione e della cultura dell'Elvetica sia per il ministro Philipp Albert Stapfer a Lucerna. Dal 1801 studiò scienze naturali a Gottinga, dove nel 1803 ottenne il dottorato con la tesi Über das Leuchten des Meeres. Nel 1806 fondò l'Ist. filotecnico a Basilea, ist. privato che diresse fino al 1817. Fu insegnante al liceo umanistico (Pädagogium, 1819-52), professore di storia naturale e poi di scienze industriali all'Univ. di Basilea (1819-61). Pubblicò utili manuali sulla meccanica (1829), sulle macchine a vapore (1833), di tecnologia (1833-34) e fisica industriale (1834-35). In numerose pubblicazioni si batté per l'abolizione dei privilegi corporativi e in favore di un sistema economico liberal-capitalistico, basato sul principio della libera concorrenza.

Riferimenti bibliografici

  • F. Burckhardt, «C. Bernoulli», in SZVwS, 34, 1898 (con elenco delle op.)
  • W. Lüthi, «Die nationalökonomischen Schriften C. Bernoullis», in BZGA, 48, 1949, 167-204
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 15.5.1782 ✝︎ 6.2.1863