de fr it

AlbertGockel

27.11.1860 Stockach (Baden, D), 4.3.1927 Friburgo, catt., cittadino ted. Figlio di un segr. postale. (1902) Paula, figlia di Heinrich Baumhauer. Dopo le scuole superiori a Costanza, studiò a Friburgo in Brisgovia, Würzburg e Karlsruhe, conseguendo il dottorato a Heidelberg (1885). Fu docente di scuola superiore nel Baden (1885-95). Assistente all'ist. di fisica dell'Univ. di Friburgo (1896), fu libero docente (1901), professore straordinario e direttore dell'ist. di meteorologia e fisica cosmica (1903) nonché professore ordinario e direttore dell'ist. di fisica cosmica (1910) presso lo stesso ateneo, di cui fu anche rettore (1921-22). Si interessò ai fenomeni legati all'elettricità atmosferica. In un primo momento compì misurazioni sistematiche sulla correlazione tra campo elettrico terrestre e condizioni meteorologiche, mentre in seguito fece rilevamenti della densità ionica e delle emanazioni radioattive nell'atmosfera, attività che svolse anche nelle Alpi, nel Giura, su laghi e ghiacciai, nel Mediterraneo e nell'Africa settentrionale. Nel dicembre del 1909 intraprese un primo volo in aerostato a ca. 4000 m per misurare la densità ionica dell'aria in rapporto alla variazione dell'altitudine. Nel corso di due successivi voli in aerostato dimostrò che la densità ionica ad altezze crescenti tende ad aumentare, e non a diminuire come si supponeva all'epoca. Autore di oltre 100 pubblicazioni, diede un contributo determinante alla scoperta delle radiazioni cosmiche. Nel 1916 ottenne il premio Schläfli della Soc. elvetica di scienze naturali, nel 1922 l'Univ. di Padova gli conferì il dottorato h.c.

Riferimenti bibliografici

  • Das Gewitter, 1895
  • ASESN, 1927, 3-9 (con elenco delle op.)
  • H. Schneuwly, A. Gockel et la découverte du rayonnement cosmique, 1990
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 27.11.1860 ✝︎ 4.3.1927