de fr it

TheophilKrawielitzki

22.6.1866 Rauden (Prussia), 22.3.1942 Marburgo, prot., cittadino ted. Figlio di un pastore prot. (1894) Thusnelda von Kolkow. Studiò teol. a Berlino e Königsberg. Giovane pastore, aderì al movimento del Risveglio della Pomerania. Nel 1900 assunse la guida di una comunità femminile che, ispirandosi a Johann Friedrich Dändliker (capo della casa delle diaconesse di Berna) e Otto Stockmayer di Hauptwil, diede vita all'Unione delle comunità diaconali ted. Attiva soprattutto nell'evangelizzazione attraverso testi religiosi, nella formazione di predicatori e nell'assistenza pastorale di comunità delle Chiese nazionali, l'org. si diffuse in seguito anche sul continente americano, nei Paesi Bassi, in Giappone e in Svizzera. Sotto la direzione di K., Wilhelmine Pohlmeier fondò nel 1925 l'ass. diaconale Ländli a Oberägeri. Tradusse in azioni concrete gli ideali del movimento del Risveglio con dinamismo imprenditoriale e carisma missionario.

Riferimenti bibliografici

  • F. Mund, T. Krawielitzki, 1954 (19552)
  • S. Stüssi, «"Das Band der Vollkommenheit ist die Liebe"», in Zwischen Macht und Dienst, a cura di S. Bietenhard et al., 1991, 153-182, spec. 162 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 22.6.1866 ✝︎ 22.3.1942
Classificazione
Religione (protestantesimo)

Suggerimento di citazione

Schmid, Urs: "Krawielitzki, Theophil", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 04.11.2008(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/029025/2008-11-04/, consultato il 24.01.2021.