de fr it

Louis-Joseph Lalive d'Epinay

25.9.1746 nel castello di La Chevrette a Montmorency presso Parigi, 10.4.1813 Friburgo, catt., cittadino franc., membro della comunità di Granges-Paccot e cittadino di Friburgo (1787). Figlio di Denis-Joseph, appaltatore del servizio di riscossione delle imposte, e di Louise Tardieu d'Esclavelles (->). Marie-Anne-Elisabeth de Boccard, figlia di Louis, cavaliere dell'ordine di S. Luigi. Signore di Epinay (F). Trascorse la gioventù a Bordeaux e seguì una formazione commerciale. Fu consigliere del parlamento di Parigi (1769) e di Navarra (1771). Tenente dei moschettieri (Bayonne, 1771) e dei dragoni di Schomberg (Nancy, 1772). Nel 1773 si trasferì a Basilea, poi a Berna e infine a Friburgo (1775), dove entrò a far parte del Consiglio dei Duecento. Pubblicò l'Almanach fribourgeois (1805) e le Etrennes fribourgeoises (1806-10).

Riferimenti bibliografici

  • NEF, 28, 1894, 124-130
  • A. Prouveur, Les Prouveur de Pont, 1982
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 25.9.1746 ✝︎ 10.4.1813
Classificazione
Economia e mestieri

Suggerimento di citazione

Rolle, Marianne: "Epinay, Louis-Joseph Lalive d'", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 01.11.2004(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/029176/2004-11-01/, consultato il 04.12.2020.